FAQ

FAQ

Il Degrado Indotto dal Potenziale (PID) è un fenomeno che influisce sugli ioni di una cella solare e dà luogo alla degradazione dell'uscita di quella cella. Il PID può ridurre significativamente la potenza erogata da un modulo fotovoltaico (FV) entro il primo anno di funzionamento, con perdite di potenza a livello di modulo fino al 70% nei primi 18 mesi. Queste perdite a livello di modulo possono progredire rapidamente e diventare così gravi da influire sulle prestazioni di un intero impianto.

Metodo anti-PID per inverter Delta

  • Condizioni e tempi di funzionamento: Durante la notte e senza corrente CC presente
  • Metodo implementato: Vi è una capacità parassita tra un modulo FV e un nodo di messa a terra. Dopo il tramonto in assenza di corrente CC, la funzione Anti-PID viene avviata dopo 30 minuti. L'inverter fornirà una  una piccola quantità di corrente  per caricare la  capacità parassita tra il  nodo negativo di un modulo FV  e il nodo di messa a terra  per aumentare un  potenziale positivo. Ciò aiuta a invertire l'effetto di polarizzazione che si è verificato durante il funzionamento. Questo può supportare il recupero più rapido dell'array FV influenzato dal PID.
  • Consultare il produttore del modulo solare per ulteriori dettagli sulla durata e sui criteri per eseguire questa funzione.
  • Modelli di inverter Delta con anti-PID:  M15A_220, M20A_220, M30A_230, M50A_260, M70A_260, M125HV, M250HV
  • Pro EL è l'acronimo di Pro Electroluminescence Imaging, (Pro Elettroluminescenza)  , ovvero un metodo per l'ispezione di routine in loco dell'impianto fotovoltaico, che consente alle aziende di servizi EPC e O&M di rilevare i moduli solari difettosi che causano  un degrado delle prestazioni della produzione di energia elettrica.
  • L'elettroluminescenza si basa sullo stesso principio di  un LED.  Applica una corrente continua al modulo FV in un ambiente buio e misura la fotoemissione mediante una telecamera EL.  
  • La lunghezza d  'onda della fotoemissione di diverse celle solari dipenderà dalla loro banda di energia.
  • Ad esempio: La lunghezza d'onda di fotoemissione del silicone cristallino (c-si) è da 950 nm ~ 1250 nm (vicino all'infrarosso).

Con una telecamera CCD e la modalità EL attivata, l'emissione luminosa dei moduli registrati dalla telecamera può indicare moduli difettosi che riducono le prestazioni energetiche.

  • La modalità Pro EL è integrata nei modelli di inverter M125HV e M250HV.

Vantaggi della modalità PRO EL in M125HV e M250HV

  • Elimina la necessità di un alimentatore CC
  • Elimina la modifica del cablaggio CC
  • Un clic per attivare la funzione durante l'ora del giorno
  • Può fornire corrente CC a max 20 stringhe contemporaneamente
  • Consente di risparmiare tempo e costi di ispezione

I guasti dell'arco FV derivano da un guasto nella continuità prevista di un conduttore.  Quando un conduttore viene interrotto e forma una scintilla, produce luce e un'elevata quantità di calore che può causare incendi e danni alle proprietà.

Le cause dei guasti ad arco includono:

  • Conduttori danneggiati, schiacciati o abrasi
  • Collegamenti o terminazioni allentati o separati
  • Giunti a saldare incrinati o corrosi nei moduli o in altri componenti

Gli inverter di Delta si spegneranno automaticamente in caso di guasto dell'arco, evitando così incendi e danni alle proprietà nell'impianto FV.

Dopo il modello UL1699B, il tempo di attivazione dell'inverter sarà inferiore a 2.5 secondi dopo il rilevamento dell'arco, che può verificarsi più velocemente a seconda della situazione.

I modelli di inverter Delta con funzione Arc Fault Detection includono: M15A_220, M20A_220, M30A_230, M50A_260, M70_260, M100A_280, M250HV.

Contatta il supporto tecnico

Contatta il supporto tecnico

» Come possiamo aiutarvi?